“È un grande momento per essere un turista qui”: Unibet si prepara alla gloria sportiva

Se un islandese parla di acquistare una nuova auto o un guardaroba che sembra troppo flash, o costa più di quello che può permettersi comodamente, è probabile che venga detto dagli amici: “Aspetta, sarai un po ‘il 2007”.

Forse il miglior esempio di “un po ‘2007” è stato quando Landsbanki, una delle banche islandesi che è fallita nel 2008, ha volato il suo personale, su jet privati ​​e due aerei di linea, a un banchetto a Milano per celebrare il loro successo di fare soldi. Il loro risotto era guarnito con piccole scaglie di foglia d’oro.

“In realtà mangiavano l’oro”, ha detto Magnús Sveinn Helgason, uno storico economico che sta trasformando la follia del boom e del fallimento dell’Islanda in un Unibet bonus piccolo profitto.Porta i turisti a Reykjavik in un tour “Walk the Crash”, spiegando come 35 banchieri e uomini d’affari sono stati incarcerati per un totale di 80 anni per aver manipolato mercati e altri crimini. “Date le nostre dimensioni”, ha detto, “lo scontro è stato l’equivalente di 300 Lehman Brothers che andavano a pezzi nello stesso momento.”

Helgason è solo un ingegnoso islandese tra molte migliaia. Sfruttare al massimo le risorse esistenti e trasformare le cattive notizie in buoni risultati ha prodotto meraviglie nel turismo, nella pesca e nell’industria dell’energia geotermica.

La ripresa ha avuto un tale successo che la disoccupazione ora è più bassa e il reddito più alto, era prima che le banche fallissero nel 2008.

Quando il vulcano con il nome impronunciabile Unibet online esplose nell’aprile del 2010, l’Islanda temette che Eyjafjallajökull sarebbe diventata una nuova parolaccia in altre parti del mondo.Una nuvola di cenere si stabilì in tutta Europa; 100.000 voli sono stati cancellati; l’industria del turismo si è preparata per un altro incidente.

“Eravamo molto preoccupati. Ci aspettavamo un calo del 20% delle entrate turistiche, forse di più “, ha dichiarato Inga Hiln Pálsdóttir, direttore marketing della Promote Iceland, controllata dallo stato. Facebook Twitter Pinterest Eyjafjallajökull erutta nel 2010. Fotografia: Immagini artiche / Getty Images

E cosa è successo? Si è rivelato essere un annuncio gigante gratuito. “Ci ha messo sulla mappa”, ha detto Helgi Már Björgvinsson, uno dei massimi dirigenti di Icelandair, che ha quasi triplicato il numero di passeggeri dall’eruzione.

“Ha attirato l’attenzione del mondo, e mi ha aiutato con l’errata percezione che l’Islanda fosse lontana.Se hai una nuvola di cenere che entra dalla tua finestra, ti rendi conto che non è poi così lontano dopotutto. ”

Negli anni successivi, il turismo ha urtato la pesca al numero due nella lista dei più grandi guadagni islandesi. Il numero di visitatori britannici potrebbe superare 300.000 quest’anno, con un incremento del 67% in due anni. Alcuni, che ricordano il 2007, temono che stia crescendo troppo velocemente.

Altre pubblicità gratuite provengono da film e serie TV. Game of Thrones è parzialmente girato in Islanda. James Bond, Star Trek, Batman, Star Wars, Fast and Furious, Thor e The Secret Life di Walter Mitty hanno tutti sfruttato l’incredibile Unibet ponturi scenario islandese e il rimborso delle spese del 20% da parte dello stato.

Tre delle persone più popolari sui social media, Justin Bieber, Kim Kardashian e Beyoncé, il cui seguito combinato è di 700 milioni, sono state recentemente in Islanda.Bieber ha girato un video che sembra un annuncio turistico per la sua canzone I’ll Show You. È stato visualizzato più di 210 milioni di volte su YouTube.

Ora c’è più pubblicità gratuita sulla strada da una fonte diversa: il calcio. L’Islanda, con una popolazione di 330.000 persone – all’incirca la stessa di Leicester nell’ultimo censimento – invierà una squadra al Campionato Europeo in Francia il prossimo mese. Per una volta, ci sarà molto spazio per i turisti, perché oltre il 6% della popolazione volerà a sud per sostenerli. Una storia di ghiaccio e fuoco: tour in Islanda orientale Ulteriori informazioni

Probabilmente sentire esperti chiamano l’Islanda “la città di Leicester del calcio internazionale” e meritano il riconoscimento.L’Islanda è la nazione più piccola nella storia del calcio per qualificarsi per un torneo di tale levatura.

Nessuno lo avrebbe previsto quando i banchieri stavano mangiando oro. Nella stagione 2007-08, l’Islanda, allora classificata al 117 ° posto nel mondo, ha perso cinque partite consecutive in Lettonia, Liechtenstein, Danimarca, Bielorussia e Malta. Nove anni dopo sono quasi 100 posti più in alto, avendo vinto casa e trasferiti contro l’Olanda nel loro cammino verso l’Euro 2016. Come hanno fatto?

È abbastanza semplice: hanno cambiato calcio da sei mesi attività per uno sport tutto l’anno investendo in campi artificiali e strutture interne, hanno istituito un sistema di coaching che è l’invidia di altre nazioni, e hanno aspettato che i risultati fioriscano. E hanno dato il via a tutto con i soldi degli anni del boom all’inizio del secolo.I banchieri hanno lasciato un’eredità sul campo di calcio.

“L’Islanda sta sovraperformando circa 150 paesi ed è probabilmente il migliore al mondo per i giocatori in via di sviluppo”, ha dichiarato Siggi Eyjólfsson, l’uomo che ha iniziato il programma di coaching quando è entrato a far parte del KSI (Islanda, FA) nel 2002. “Niente McDonalds, niente autostrada, niente esercito”: ricorda l’evoluzione dell’Islanda Leggi di più

Eyjólfsson, 42 anni, che ha studiato scienze dello sport e psicologia dello sport negli Stati Uniti, ha giocato nei campionati minori dell’Inghilterra per Walsall e Chester prima di tornare in Islanda. Quando ha iniziato il suo ruolo di capo dell’istruzione, le qualifiche di allenatore esistenti dell’Islanda non sono state approvate dall’Uefa, l’organo di governo del calcio europeo.

Ora l’Islanda ha più allenatori pro capite con licenza Uefa di qualsiasi altra nazione.Ai bambini di cinque anni vengono insegnate le abilità calcistiche non da genitori o volontari, come in Inghilterra, ma da allenatori altamente qualificati e pagati. Ce ne sono quasi 650 in Islanda. Facebook Twitter Pinterest L’islandese Gylfi Sigurà ° sson, n. 10, segna un rigore contro l’Olanda durante la partita di qualificazione Euro 2016. Foto: Peter Dejong / AP

Hermann Hreià © arsson, un difensore che ha giocato in Inghilterra per 15 anni e ha vinto la FA Cup con Portsmouth nel 2008, ha dichiarato: â € œI cambiamenti sono immensi. Avevo 23 anni quando ho firmato per Crystal Palace nel 1997, ma, in termini di abilità tecnica, ero praticamente all’altezza di un quattordicenne al giorno d’oggi. I giovani allenatori meritano tanto credito.

“Un altro grande cambiamento è il sostegno pubblico. Quando ho giocato per la squadra nazionale, la gente è andata a vedere l’opposizione, non l’Islanda.Suoneresti in Lettonia e lì ci sarebbero 1.500 persone che ti fischiano. Ora sarà tutto esaurito e l’atmosfera è fantastica. ”

Lo sport è tenuto in grande considerazione in tutte le comunità e l’adesione al club è alta: all’età di 10 anni, l’85% delle ragazze e l’88% dei ragazzi sono membri attivi del club sportivo, secondo l’Associazione nazionale olimpica e sportiva dell’Islanda.

Le imprese locali, in particolare la pesca, sono degli sponsor disponibili e il loro denaro ha contribuito ad alimentare l’ammodernamento delle strutture.Un altro fattore è stato la facilità con cui le autorità locali hanno preso in prestito denaro per finanziare progetti durante gli anni del boom.

“Dal 2000, l’infrastruttura calcistica in Islanda ha fatto passi da gigante”, ha affermato Ómar Smárason, direttore dei media e marketing della KSI. “I giocatori, giovani e meno giovani, ora possono allenarsi e competere tutto l’anno su campi di prima classe.”

L’Islanda ha sette “case da calcio” con campi da calcio al coperto e circa 200 campi artificiali all’aperto di varie dimensioni. Quindici dei giocatori della squadra islandese per gli Euro sono nati tra il 1989 e il 1995, quindi hanno beneficiato delle strutture e del coaching.Tutti ora giocano all’estero.

I giocatori più famosi sono Gylfi Sigurðsson, un centrocampista a Swansea City in Premier League, ed Eiður Guðjohnsen, un attaccante di 37 anni che era al Chelsea e Barcellona e ora gioca per Molde in Norvegia.

“Non si sa mai da dove verrà il prossimo Eiður Guðjohnsen; potrebbe essere un villaggio remoto “, ha detto Eyjólfsson. “Quindi abbiamo fatto in modo di avere un allenatore qualificato in ogni villaggio.”

L’Islanda avrà almeno 20.000 fan in Francia e forse fino a 30.000. “Sarà un grande momento per essere un turista a Reykjavik”, ha detto Hjálmar Karlsson, un operaio della Croce Rossa che farà il tifo per l’Islanda in Francia. “Quando i giochi saranno attivi, non vedrai nessuna auto per strada, e l’atmosfera nella città sarà fantastica.”

Il National Day islandese del 17 giugno cade tra la prima partita, contro Cristiano Ronaldo Portogallo, e il secondo, contro l’Ungheria.Subito dopo la terza partita, contro l’Austria a Parigi, è l’elezione per un nuovo presidente.

Secondo i sondaggi, il vincitore sarà Guðni Thorlacius Jóhannesson, un accademico specializzato nella storia politica islandese. “Se vinco, non vedo l’ora di plasmare la storia piuttosto che scrivere su di essa”, ha detto Jóhannesson, il cui padre era un insegnante di sport. “E c’è un’altra cosa che non vedo l’ora di fare. Mi sarebbe garantito un posto in ogni singolo evento sportivo. È stato un incubo cercare di ottenere i biglietti nelle qualificazioni. “

About the Author