Tenerife: Etxebe “sorprende” i capitani Suso e Vitolo

Superato il primo esame dell’era Etxeberría con più goal del calcio, Tenerife passa la sua riconvalida: passa come visitatore, l’argomento in sospeso del corso. E deve farlo a Santo Domingo, dove Alcorcón incatena quattro mesi senza perdere e dove, in questa lega, solo Unibet il Granada ha segnato più di un goal.

Una semplice sfida non sta aspettando Tenerife, che Lo affronterà senza i feriti Milla e Camille, oltre al dubbio della Camera, che è riuscita a malapena a esercitarsi durante la settimana.Cercheremo di vedere il nostro potenziale, ma se pensiamo che assomiglierà al gioco Cordoba, abbiamo torto. ”

Aitor Sanz, per Milla

Etxeberría non ha fornito indizi sugli undici, ma Aitor Sanz sta emergendo come sostituto dell’infortunato Milla, mentre Malbasic potrebbe ripetere come attaccante nonostante il recupero totale di Longo. “Gioca chi gioca, ci sarà un attaccante di garanzie…e possono anche giocare insieme . Infine, ha sostenuto che Montañés, che è stato disoccupato per più di quattro mesi e non ha una data di ritorno prevista, “si riprenderà il più presto possibile, ma soprattutto il migliore possibile”.

La prima settimana senza una partita del giorno di scuola dall’inizio del 2018 ha scontato una disconnessione necessaria per Barcellona. Diversi giocatori hanno approfittato della breve pausa per fuggire con le loro famiglie sulla neve vergine dei Pirenei. Altri hanno fatto gli straordinari per riprendersi da problemi fisici. Da parte sua, Ernesto Valverde e il suo team tecnico hanno trasformato gli ultimi due viaggi in LaLiga: due pareggi diretti contro Espanyol e Getafe che hanno ridotto la distanza in classifica con l’Atlético de Madrid a sette punti. Il vantaggio è ancora notevole, ma lo è anche la quantità di giorni rimanenti per terminare il campionato (15).La prudenza di “Txingurri” ha finito per dare un senso a tutto il mondo.

Diversi portavoce del Barça hanno collegato i quattro punti persi nella Lega con lo sforzo di eliminare Espanyol e Valencia dalla Coppa. Soprattutto contro Getafe, che fu piantato nel Camp Nou con un sistema difensivo molto funzionante, la mancanza di freschezza era evidente. Tuttavia, l’argomento dell’usura non varrà più così tanto (in caso di battuta d’arresto) in vista della visita del Barça a Ipurua, dove si aspetta un piccolo campo e un rivale cresciuti dalle sue condizioni di rivelazione del corso. I catalani hanno avuto il tempo di riposare e sono obbligati a ottenere i tre punti per recuperare la serie trionfante in campionato e non dare ali al loro persecutore, che domani giocherà la sua partita in casa.Inoltre, una vittoria sarebbe un fantastico punto di partenza per il nuovo ciclo decisivo in arrivo.

E il Barça giocherà un pezzo importante della Lega e il suo futuro in Champions League nelle prossime due settimane . Particolarmente compromessa sarà la partita di martedì prossimo allo Stamford Bridge contro il Chelsea, uno dei quarti di finale della Coppa Europa, in cui i catalani dovranno ottenere la loro versione migliore per superare un luogo storicamente complicato per i loro interessi e la pressione a ritorno in semifinale continentale dopo due anni che cadono presto.Leo Messi e la compagnia avrebbero preferito affrontare l’osso ‘blu’ senza urgenze di lega, ma la storia degli ultimi due giorni ha cambiato le previsioni.

Dopo l’atterraggio a Londra via Eibar, il calendario manterrà la fiamma La competizione domestica. Il sabato successivo, Barcellona riceverà al Camp Nou al Girona, uno dei visitatori più straordinari della LaLiga. “Saranno molto a disagio”, predicono da Sant Joan Despí su quelli di Pablo Machín, che sono stati in grado di prendere punti dall’Atlético e dal Madrid in questa stagione. Cinque giorni dopo, i catalani saranno visti a Las Palmas con il dramma della discesa e la ricetta di pariuri online Paco Jémez. E infine, ci sarà una sorta di finale di LaLiga se le distanze saranno mantenute o ridotte.Il 4 marzo, l’Atlético visita il Camp Nou.

Eibar, con la canna pronta

Da parte sua, Eibar riceve il Barça convinto Questo è il momento giusto per avere i denti Ha sconfitto tutti i suoi scontri contro il team Blaugrana e oggi ha una buona opportunità per terminare la sua particolare rotta crucis. Quelli di Mendilibar vivono i loro giorni più felici da quando sono in Prima, ma sono consapevoli che né la situazione privilegiata sul tavolo, né il semplice fatto di cagliare una buona partita sono sinonimo di successo quando l’avversario davanti è il Barcellona.

Zaldibar non è un tecnico che esegue le sue formazioni a seconda dell’avversario, ma la visita di Barça lo richiede.La squadra attaccante non è negoziabile a Ipurua, ma tutto suggerisce che oggi sacrificherà la figura del secondo attaccante per rafforzare il centrocampo. Charles inizierà in panchina e il suo posto sarà occupato da Escalante, un giocatore che acquisisce maggiore importanza rispetto a quando Eibar affronta i grandi. È il quarto centrocampista della squadra, ma non ha perso una partita contro il Madrid e il Barcellona nei suoi tre anni nel calcio spagnolo.

L’altra novità sarà nell’ala destra. Mendilibar potrebbe cambiare il lato di Orellana e dare a Ivan Alejo undici per tenere le apparizioni di Jordi Alba. Ciò porterebbe Inui in panchina per la seconda volta in questa stagione.L’allenatore dovrà effettuare quattro rigetti prima della partita e uno di loro sarà Pedro León, che nove mesi dopo la sua ultima partita, precisamente l’ultimo giorno dell’anno scorso contro il Barcellona, ​​è nuovamente disponibile per Mendilibar. La Murcia si sta avvicinando al ritorno.

Mai multe informații aici: Mai Mult

About the Author